Categorie
Covid19-Coronavirus

Come funzionano vaccino Sputnik e sistema immunitario?

Leggi in modo semplice come è fatto il vaccino russo Sputnik già in uso, e come risponde la difesa del sistema immunitario.

La fase 3 per la conclusione della sperimentazione dei vaccini contro Covid-19, è in stadio conclusivo per diverse case farmaceutiche. Lo Sputnik russo, lanciato oggi nelle cliniche di Mosca, è basato su vettori adenovirali modificati. Basta conservalo ad una banale temperatura refrigerata fra i 2 e gli 8 gradi centigradi (basta un frigorifero) e si dichiara una efficacia nel 91,4% dei casi. Si decantano la sua sicurezza e la copertura immunitaria a “lungo termine”. A lungo termine, si fa per dire, e in ogni caso, i risultati clinici della fase 3 non sono ancora stati resi pubblici. Inoltre, l’uscita per la corsa al primo vaccino desta qualche incertezza sui tempi di emissione. Una strana coincidenza, possiamo dire, che parte dei vaccini escano in produzione, impacchettati e pronti per le applicazioni in ambito umano, quasi nello stesso momento.

Lo Sputnik è fatto da vettori modificati di Adenovirus ingegnerizzati in laboratorio che dovrebbero essere efficaci nel 91,4% dei casi.

Le due dosi del vaccino Sputnik di Vladimir Putin

Lo Sputnik segue lo schema delle due dosi da somministare a distanza di 15 giorni. Nella prima dose, sono state messe le mani su un Adenovirus che è stato ingegnerizzato. L’Adenovirus ricombinato è il Ad26. Seguirà poi un altro Adenovirus Ad5 ricombinato, nella seconda dose, per stimolare e rafforzare la risposta immunitaria.

L’ interesse per i vaccini contro Covid-19 è alto. Leggi anche l’articolo Il vaccino Pfizer è pronto e dalla Russia arriva lo Sputnik

Come funziona la risposta del sistema immunitario ?

Spesso il principio di un vaccino, si basa sul fatto che l’agente patogeno (in grado di generare una malattia), viene reso innoquo mediante ingegneria genetica o altri processi, e viene inoculato nel soggetto da immunizzare. Altre volte, per creare un vaccino efficace, cioè in grado di generare una sufficiente risposta immunitaria, nel vaccino sono presenti solo delle parti dell’agente patogeno della malattia. Queste particelle introdotte nell’organismo, vengono riconosciute come estranee e il sistema immunitario genera una risposta che debella l’attacco delle particelle estranee. In gergo tecnico immunologico, si dice che la particella introdotta è l’antigene e il sistema immunitario innesca la difesa mediante i nostri preziosi anticorpi.

Per questo è sempre fondamentale mantenere il nostro sistema immunitario ai massimi livelli di efficenza. E per questo ci sono molte cose che possiamo fare. Comincia tenendo in forma l’intestino con l’articolo Fermenti lattici per la cura dell’intestino!

La dose di agente patogeno (in grado di generare una malattia) è minima, tale da non permettere lo sviluppo della patogenesi ma sufficiente ad innescare la risposta immunitaria. Il vaccino serve in via preventiva per una protezione efficace e sicura per il futuro. Una volta che l’organismo vaccinato, dovesse entrare in contatto con l’agente patogeno in condizioni normali, con la elevata carica virale che caratterizza le infezioni dei virus (o anche di altri agenti patogeni), il corpo avrà già “classificato” questo microrganismo nemico (l’antigene) e sarà pronto per attuare una tempestiva e risoluta risposta immunitaria di difesa che schiaccerà l’agente patogeno e non permetterà lo sviluppo della malattia. E il corpo resterà sano e non dovrebbere accorgersi di nulla.

Tieni efficente il tuo organismo e il sistema immunitario con il superfood nutraceutico e funzionale per eccellenza: la Papaia (o papaya)!

Ricordiamo che ogni organismo è diverso, l’età, il livello di salute, gli stili di vita sani o meno, il danno sull’organismo e molti altri fattori determinano il risultato che è il livello del nostro stato di benessere e l’efficienza del nostro sistema immunitario.

Se hai qualsiasi domanda per ulteriori informazioni o non ti è chiaro qualcosa, scrivici nei commenti sotto questo articolo, saremo più che lieti di risponderti in modo semplice e rapido!

A breve un articolo sul grave problema sanitario mondiale della antibiotico-resistenza. Cioè, quando l’antibiotico non è più efficace e il batterio patogeno diventa resistenze e noi restiamo senza cure.

A brevissimo, l’articolo su Cos’è l’mRNA e come funziona la sua tecnologia immunologica nei nuovi vaccini contro Covid-19?

Se sei interessato a saperne di più, non perderti i prossimi eventi e le nostre conferenze con gli esperti del settore. Clicca qui per vedere gli eventi passati su: nutrizione, elettrosmog, vitamine, metalli pesanti, danni ambientali e tutto per la tutela della salute umana e ambientale! Registrati e segui la pagina Facebook.

Oppure tieniti informato sui prossimi eventi cliccando su Iscrizioni ed eventi.

Valuta l’articolo cliccando sulle stelline. Se vuoi, lo puoi condividere e soprattutto, usa lo spazio dei commenti per fare domande, toglierti dubbi o chiedere speigazioni. Siamo qui per te e tutti i commenti avranno pronta risposta!

Ti è piaciuto il post?

Voto medio 5 / 5. 3

La tua opinione è importante!

Ci dispiace che il post non sia stato di tuoi interesse.

La tua opinione è importante! Dicci come possiamo migliorare.

Lascia un commento