Categorie
Covid19-Coronavirus

Il vaccino Pfizer è pronto e dalla Russia arriva lo Sputnik

Quasi 1000 i decessi per Covid in Italia, nelle ultime 24 ore. Sono 993 per l’esattezza, quelli ufficiali. La pandemia dilaga con 1 contagio ogni 36 persone. Quasi 3000 i morti negli USA nello stesso lasso di tempo.  

Pfizen torna sui passi e ridimensiona la sua disponibilità di dosi di vaccino per il 2020. Il colosso americano dimezza a tutti la consegna delle dosi precedentemente dichiarate. Sembra che la causa siano ritardi nei risultati dei dati della sperimentazione clinica e la mancanza di approvvigionamento sul materiale di partenza. Intanto, la campagna mediatica si pompa ad ogni annuncio di vaccino in arrivo e i punti critici, si sussurrano quasi fino a sparire. Ci vedremo più chiaro quando le dosi saranno effettivamente presenti sugli scaffali e capiremo con quale tecnologia il vaccino è stato creato.

Vuoi sapere perchè il vaccino Pfizer/BioNTech usa una tecnologia diversa da tutti i vaccini precedenti e potrebbe essere MENO RISCHIOSO?

È proprio l’organo competente per la valutazione del vaccino in Gran Bretagna che autorizza la distribuzione dei vaccini Pfizer/BioNTech per i suoi cittadini inglesi. Secondo le loro disposizioni, i primi ad essere vaccinati saranno gli anziani nelle case di riposo, sicuramente per proteggere il diritto alla vita prima per i più deboli e forse, a scongiurare eventuali effetti avversi ancora sconosciuti, che tutelino medici e infermieri. Perché, senza accusare nessuno e ringraziando per le speranze che sia hanno, il timore di molti può essere fondato. In effetti, le incertezze sono molte e nessuno sul globo ha la competenze per poter fornire certezze che non siano basate su modelli predittivi. Certo è che le nuove tecnologie utilizzate sono innovative, si tratta di ingegneria genetica che oggi, con le conoscenze giuste, può creare l’impensabile. E molte ricerche mondiali odierne sono state focalizzare su un unico obiettivo collettivo: la lotta al Covid-19.

Hai letto il nostro articolo pubblicato su carta stampata sul Vaccino Pfizer/BioNTech?

Articolo pubblicato sul giornale settimanale Gazzetta matin del 23 novembre 2020, in primo piano a pagina 5.

Intanto, domani stesso, il 5 dicembre 2020 Vladimir Putin lancia per la seconda volta il suo Sputnik (V). Questa volta non si tratta dello spazio profondo ma della corsa al vaccino. La Russia è pronta a far fronte agli oltre 28.000 nuovi contagi delle ultime 24 ore. La situazione è ai massimi storici in ogni parte del pianeta. Ma fra poche ore a Mosca, parte la vaccinazione di massa più rapida della storia sanitaria umana con un vaccino che afferma una efficacia dichiarata del 92%. Quindi, per 8 persone circa su 100, il vaccino contro il Covid non sarà efficace. Anche in questo caso, si segue lo schema delle due dosi somministrate a distanza di 15 giorni l’una dall’altra.

Ma come sono fatti questi vaccini?

La prima dose contiene l’Adenovirus ricombinante Ad26 usato come vettore, e qui, se volete spiegazioni o fini lezioni di Biologia molecolare, di Biotecnologie o di Tecnologia del DNA ricombinante, non avete che da chiedere!!!

La dose che segue contiene frammenti di Adenovirus Ad5. Non si conoscono dati aggiornati ne il livello di immunità, ne la durata della copertura di questo vaccino. Purtroppo, l’emergenza esiste e dobbiamo fare i conti con quanto è disponibile. Anche in Italia, la vaccinazione non sarà obbligatoria, almeno per ora così è stato deciso, ma ogni cosa con questo virus imprevedibile, è suscettibile di repentina variazione.   

La sezione per domande e commenti in fondo alla pagina è a vostra completa e gradita disposizione! Siamo più che lieti di rispondere alle vostre domande!

Il vaccino Pfizer e di BioNTech (spacciata come tedesca quando in realtà si tratta solo dalla location in centro Europa, visto e considerato che i titolari e fondatori sono una coppia di coniugi turchi), prende i 10 anni minimi di studio per lo sviluppo di un farmaco e li comprime in 10 mesi, fra ricerca e approvazione. E si ricorda che, a fronte di milioni di dosi distribuite, le persone vaccinate saranno comunque la metà, visto che si tratta di due dosi per ogni persona. Staremo a vedere, fra Pfizer e il suo innovativo vaccino a mRNA e AstraZeneca coi metodi più classici di inoculo, l’efficacia e la durata della protezione più adeguati alla vaccinazione di massa. Di certo, entrambi possoni risultare efficaci e opportuni! Come spesso accade, lo stesso risultato è possibile raggiungerlo secondo vari disegni e strade, senza che l’una soluzione prevarichi necessariamente l’altra. E nella guerra economica capitalistica mondiale, per la corsa al vaccino, la sola cosa che conta (per noi) è la tutela della salute umana per uscire al più presto dalla situazione pandemica da emergenza sanitaria da Covid-19.

Vuoi sapere cos’è l’mRNA e come funziona la nuova tecnologia di vaccino a mRNA? A brevissimo un articolo dedicato all’mRNA.

E vuoi sapere chi, o cosa è Adenovirus?

Se sei interessato a saperne di più, non perderti i prossimi eventi e le nostre conferenze con gli esperti del settore. Clicca qui per vedere gli eventi passati su: nutrizione, elettrosmog, vitamine, metalli pesanti, danni ambientali e tutto per la tutela della salute umana e ambientale! Registrati e segui la pagina Facebook.

Oppure tieniti informato sui prossimi eventi cliccando su Iscrizioni ed eventi.

Valuta l’articolo cliccando sulle stelline. Se vuoi, lo puoi condividere e soprattutto, usa lo spazio dei commenti per fare domande, toglierti dubbi o chiedere speigazioni. Siamo qui per te e tutti i commenti avranno pronta risposta!

Ti è piaciuto il post?

Voto medio 5 / 5. 3

La tua opinione è importante!

Ci dispiace che il post non sia stato di tuoi interesse.

La tua opinione è importante! Dicci come possiamo migliorare.

2 risposte su “Il vaccino Pfizer è pronto e dalla Russia arriva lo Sputnik”

Salve, mi piacerebbe sapere meglio cosa sono i vaccini e perché questo con mrna è diverso. E cosa è questo mrna. Vorrei anche sapere qualcosa in più sulle conferenze, e se parlate di covid. Grazie.

Gentile Maria, abbiamo ricevuto diverse domande a riguardo. Ti consigliamo di guardare il prossimo post dedicato a cosa è l’mRNA e perchè il vaccino dovrebbe essere più sicuro. La spiegazione sarà semplice e comprensibile ma richiede alcune premesse. Le conferenze trattano molti argomenti legate alla salute umana e alla tutela dell’ambiente. Anche il Covid è un argomento di grande interesse che desta molte domande. Tutti possonso proporre un argomento sul quale possiamo sviluppare una conferenza.

Lascia un commento