Categorie
DIETA

Ecco il tuo Diario alimentare!

Per prima cosa, ti consiglio di REGISTRARTI. Il sito IMNOMINATUM.it è un sito aperto e gratuito per tutti. E’ uno spazio per te in cui puoi stare in tranquillità. E’ completamente gratuito ma non ci sono pubblicità. Niente e nessuno ti darà fastidio con popup improvvisi e finestre che ti si aprono durante la lettura. Niente annunci pubblicitari… sito gratuito… io mi iscriverei, e sai perchè? Per interagire con i commenti rapidi e diretti, è bene sapere chi scrive dall’altra parte, per la tutela di tutti noi. E poi, da qui in avanti, scoprirai di poter scaricare subito delle tabelle, dei file, delle istruzioni o dei consigli che potresti voler tenere con te. Ti basta registrarti per accedere alla pagina dei download e scaricare subito quello che vuoi! Le pagine settimanali del diario alimentare per esempio!😏

Registrati qui in modo semplice e rapido, bastano una Username e un indirizzo email. E se necessiti aiuto, siamo sempre lieti di poterti assistere.😊 Puoi scriverci sul modulo contatti che trovi in fondo a qualsiasi pagina del sito, o alla mail contatti@imnominatum.it.

Hai letto, prima di tutto il post precedente In forma dal primo passo? Ora torniamo al nostro Diario alimentare.

Come gestire il tuo Diario alimentare?

I due concetti fondamentali!

Quando si sceglie di migliorarsi, quando si ricerca il miglior stato di benessere possibile, ci sono molti percorsi da seguire. Il concetto di salute coinvolge una moltitudine di aspetti che hanno come fondamenta due concetti importanti:

  • la nostra alimentazione
  • il nostro stile di vita legata all’attività motoria

In parole povere, tutti conosciamo il concetto che siamo quello che mangiamo, e questo significa che è bene prendere consapevolezza di cosa mangiamo durante la nostra giornata. Cosa mangiamo, quanto ne mangiamo, in che momento e anche in quale situazione e stato emotivo o psicologico. Come dicevamo, spesso il nostro umore, le nostre situazioni positive o conflittuali quotidiane, si ripercuotono sulla nostra foga di cibo oppure sullo stomaco che entra in sciopero e ci costringe al digiuno. Il secondo concetto, considera il nostro stile di vita sedentario o attivo, relazionato a vere e proprie sessioni di attività fisica all’aria aperta o nelle sale della palestra. E anche qui, si apre il mondo. Il movimento può essere un lavoro lungo, lento, aerobico importante per l’attività cardiovascolare, oppure pesistica più improntato sulla massa muscolare, oppure la ginnastica fat-burn, quella brucia grassi, più mirata al dimagrimento, oppure molto altro.

Come puoi vedere dalla foto, si tratta di una tabella molto semplice. In un unico foglio, puoi annotare tutto quello che mangi e bevi in una settimana. Ci sono le colonne dei 7 giorni settimanali e le righe divise in colazione, intervallo di metà mattina, pranzo, merenda e cena. In più, a fondo colonna, c’è il campo nelle note per varie ed eventuali annotazioni come per esempio, se abbiamo fatto sport, inserendo dettagli ulteriori sulla durata e il tipo di attività motoria, oppure il nostro umore della giornata, o come ci siamo sentiti. Un evento avverso, una discussione, un po’ di nervosismo può condizionare quello che mangiamo ingerendo un eccesso di cibo sbagliato frutto di una fame nervosa incontrollata. Piuttosto che, una bella giornata di sole estivo, un evento che si avvicina e il nostro buon umore, può regolare il senso di fame e lasciarci più leggeri!

Puoi scaricare la pagina del tuo Diario alimentare e compilarlo da subito.

Oppure, puoi scaricarlo insieme alla pagina 2. Nella pagina 2, puoi fare due cose molto utili e importanti:

  • puoi annotare i cibi che hai in casa a disposizione
  • puoi scrivere e preventivare quello che vorresti mangiare il giorno dopo

Ma ci sono molti altri elementi che intervengono ogni giorno, per il raggiungimento del tuo stato di benessere. Per esempio il RIPOSO. La qualità del tuo sonno notturno è basilare. Non tutti danno al sonno la giusta importanza. Poi, la somministrazione di farmaci, le bevande, gli zuccheri e i picchi glicemici. Gli additivi chimici negli alimenti, i nitriti e i nitrati nella conservazione delle carni, il mercurio nei pesci e in generale i metalli pesanti che assorbiamo tramite l’ingestione dei cibi e l’aria che respiriamo nell’ambiente. I pesticidi negli ortaggi e molto, molto altro, è da considerare nel disegno globale che si somma per fornire come risultato il nostro stato di salute e il livello di qualità della nostra vita.

Sai quanto è importante il tuo sonno? Spesso si trascura questo concetto fondamentale. Leggi di più su Sonno e riposo, l’orologio biologico.

In pratica, nella prima parte puoi annotare i cibi che hai in casa e che… puoi ricordarti e decidere di mangiare. A volte il frigo e la dispensa, possono sembrare un armadio pieno di vestiti.. I ripiani interni possono essere così pieni da non permettere la visuale di tutto quello che c’è. E spesso, nel fondo, si accumulano i cibi ormai scaduti. Se non si vede, a volte non si ricorda di averlo. Anche se non tutti i frigo e le dispense sono così piene, stile Tetris, è bene avere consapevolezza di cosa abbiamo a disposizione per nutrirci in modo adeguato.

Nell’altra parte, si può scrivere e preventivare quello che si può andare a mangiare il giorno dopo o nei giorni successivi. Ciascuno di noi è fatto a modo suo. A qualcuno piace avere un programma preciso con pesi e alimenti stabiliti, per seguire delle istruzioni e non doverci pensare più. Qualcun altro può preferire una scelta fatta al momento, fra varie opzioni e magari con più flessibilità sulle quantità e le combinazioni. L’importante è non stressarsi. E fare un passo alla volta, con dei piccoli cambiamenti ogni giorno, senza stravolgere il nostro sistema di vita in una volta.

Prendiamo qualche minuto per noi, ogni giorno, per pianificare cosa ci piacerebbe mangiare domani, per avere un senso di gusto, soddisfazione e appagamento.

Facciamo un esempio

Nei suggerimenti, si va a scrivere quello che di buono e disponibile si ha in cucina. Partiamo dalle verdure, dalla frutta, e poi dal cibo vero e proprio che andrà a completare il pasto. Cavolo rosso, ravanelli, finocchio, poi arance, mele, zenzero, e poi: petto di pollo a fette, gnocchi, crescenza… eccetera. Anche per gli spuntini e gli attacchi di fame si possono annotare cibi che possono salvarci dall’attacco famelico! Può essere un pezzetto di formaggio, della frutta secca, un frutto. A volte basta una tisana per bloccare la fame. 👍Poi, scriviamo quello che potrebbe piacerci mangiare l’indomani, dalla colazione alla cena, con eventuali alternative varie.

Lo hai scaricato? Ti aiutiamo noi a capire come compilarlo e renderlo un tuo alleato pel tuo percorso di benessere!

Sia i regimi alimentari che i piani di allenamento possono avere infiniti obiettivi, prefissati su un certo limite temporale, che possono essere raggiunti in infinite combinazioni. Ciascuno di noi ha la propria esigenza, le proprie necessità e i propri obiettivi personali a cui deve seguire un piano personalizzato di nutrizione e allenamento.

Segui i nostri eventi e le conferenze! Resta informato con la Pagina Facebook!

Valuta questo articolo cliccando sulle stelline. Condividilo, o scrivi un suggerimento o una domanda nei commenti!

Ti è piaciuto il post?

Voto medio 0 / 5. 0

La tua opinione è importante!

Ci dispiace che il post non sia stato di tuoi interesse.

La tua opinione è importante! Dicci come possiamo migliorare.

Lascia un commento