Categorie
Nutrizione

Vitamina K (Naftochinone)

Vitamina K (Naftochinone) nei pomodori.

La vit. K (insieme alla vit. D) è presente nei cibi di origine animale e viene anche sintetizzata (prodotta) per via non alimentare. In questo caso, dalla flora batterica intestinale. Per questa ragione non sono note carenze di vit. K nell’adulto ma possono esserci dei deficit nel neonato dove possono insorgere gravi malattie emorragiche. Altri soggetti esposti possono essere gli affetti da malassorbimento e gli epatopatici (soggetti con malattie a carico del fegato).

Gli alimenti vegetali sono ottime fonti di vitamina K come pomodori, papaia, spinaci, cavoli, cime di rapa e fegato.

L’assorbimento avviene nell’intestino tenue e la secrezione è per via urinaria.

Molte reazioni dipendono dalla interazione con la vit. K. È implicata nel processo di coagulazione sanguigna, di proteine plasmatiche e della principale proteina della matrice ossea (la osteocalcina). Quando coagula il sangue, converte il fibrinogeno in fibrina che è una proteina insolubile che genera un reticolo degli elementi del sangue che formano il coagulo. La vit. K aiuta a mantenere corretti i livelli dei vari fattori di coagulazione (come la Protrombina).

Apporto massimo 200 µg (microgrammi) al giorno.

Ti è piaciuto il post?

Voto medio 0 / 5. 0

La tua opinione è importante!

Ci dispiace che il post non sia stato di tuoi interesse.

La tua opinione è importante! Dicci come possiamo migliorare.

Lascia un commento