Categorie
Nutrizione

Vitamina B6 (Piridossina, Piridossale e Piridossammina)

Vitamina B6 – Rotolo di carne di coniglio e pollo.

Piridossina o Vitamina B6

Con B6 si intende una famiglia di composti fatta da: Piridossina, Piridossale e Piridossammina. Si tratta di una vitamina presente in diverse forme, termolabile al calore che si degrada con il calore a certe temperature, fotosensibile alla luce UV (ultravioletta del sole). Viene assorbita a livello del digiuno che è una zona collocata nell’intestino tenue subito dopo il duodeno. Circola nel sangue da sola o legata all’albumina o all’emoglobina dei globuli rossi. Il corpo non ne assimila scorte ma può esserci uno scarso deposito nel muscolo (legato alla glicogeno-fosforilasi) e l’eccesso viene eliminato nelle urine come derivato (acido 4-piridossico). Si calcola che nel corpo siano presenti fra 20-50 mg di vit. B6.

È coinvolta in molte reazioni per la produzione degli amminoacidi che formano poi le proteine, nella sintesi (produzione) dell’eme che è parte della struttura dell’emoglobina del sangue, nel metabolismo del glicogeno, e riveste ruolo nella difesa immunitaria e nelle funzioni cerebrali. Il dosaggio viene fatto mediante le urine per verificare lo stato nutrizionale. I sintomi da carenza sono rari e possono essere manifestazioni cutanee, di tipo neuropsichico o ematologico (con anemia microcitica) o più comunemente debolezza, irritabilità, insonnia e perdita di peso. Le fonti alimentari sono di natura proteica come carni e pesce ma anche cereali, noci e semi, verdure tipo spinaci, patate, legumi e nella frutta ad esclusione degli agrumi. Le dosi raccomandate medie sono per il bambino 0.6 mg/die (al giorno), per gli uomini 2,2 mg/die e per le donne 2,0 mg/die.

Apporto massimo 10 mg al giorno.

Ti è piaciuto il post?

Voto medio 0 / 5. 0

La tua opinione è importante!

Ci dispiace che il post non sia stato di tuoi interesse.

La tua opinione è importante! Dicci come possiamo migliorare.

Lascia un commento